Finalmente sono iniziati i saldi, in una decina di giorni sono partiti i super sconti in tutta Italia, ogni negozio, boutique e centro commerciale si vedono vetrine tappezzate di ogni tipo di sconto, usando anche un po’ di fantasia alcuni hanno trovato stratagemmi simpatici per attirare clientela nel proprio negozio per far ammirare da vicino la propria merce ed invogliare la persone ad acquistare.
Molti prima dei saldi girovagano per negozi e siti on line per trovare il capo o l’oggetto dei desideri, magari troppo costoso per il momento e quindi si aspetta con trepidazione il giorno della partenza dei saldi per fare scorta di tutto ciò che si è visto e tanto desiderato giorni prima.


Le più attente ai saldi e a come risparmiare, si sa, sono le mamme, grandi risparmiatrici capaci di ottenere tutto a basso costo ma mantenendo assolutamente un alta qualità delle cose acquistate, e soprattutto per il loro figli  non sono disposte a scendere a compromessi con la scarsa qualità delle cose, ma prediligono solo oggetti e nutrizione di un certo tipo, vogliono il meglio per i loro bambini, dall’intimo bimba, all’abbigliamento bambino, ai giochini per neonati e tanto altro che è legato alla vita dei bambini.
Il primo giorno di saldi, proprio come dei soldati in missione per chissà quale battaglia, partono con una precisa e lunga lista di tutte le cose che bisogna acquistare, i punti precisi da dove iniziare e le strategie per non farsi “fregare” l’ultimo capo rimasto dalla vicina di stand. Dopo ore e ore di duro cammino e “lotte” varie per accaparrarsi ogni oggetto segnato sulla lista, come dei capitani ritirati vittoriosi dall’ultima missione, ritornano alle proprie case con l’auto stracolma di buste e sacchetti pieni di abitini e oggettini vari, regalini in sospeso, oggetti per la casa, per i proprio compagni ,figli, amici e parenti, e come ogni mamma dopo una giornata trascorsa al centro commerciale torna a casa con tutto tranne che con qualcosa per lei, perché la mamma è così, pensa a tutto e a tutti e molte volte si dimentica proprio della persona più importante, si dimentica di se stessa, perché la mamma è sempre la mamma!